domenica 10 marzo 2013

Influenza: non curatela con gli antibiotici

"Gli antibiotici sono inutili nelle patologie causate da virus"
del Dottor Eugenio Serravalle

Sono giornate queste, in cui tanti, bambini e non, convivono con febbre, raffreddore, tosse, e, naturalmente antibiotici.
Questi sono farmaci salvavita, un presidio efficace e prezioso nelle infezioni batteriche, ma sono inutili nelle patologie causate da virus, le più frequenti tra i bimbi.
Non servono in caso di raffreddore, febbri di tipo influenzale, bronchioliti, e la maggior parte delle tonsilliti, comprese quelle associate a febbre molto alta, con dolore alla deglutizione e ingrossamento delle linfoghiandole del collo.

Non bisogna assumerli solo perché la febbre dura più di tre giorni. Non ha senso usarli sempre in caso di febbre e dolore all'orecchio. In questi casi gli antibiotici non curano l'infezione, non riducono i sintomi, non abbreviano il decorso, non servono a far star meglio il bambino, e non sono utili a prevenire le complicanze. Non possono calmare la tosse. Non possono prevenire le complicanze broncopolmonari.

Non abbreviano i tempi di guarigione. Si corre il rischio degli effetti collaterali (diarrea, eruzioni cutanee e vomito) e delle reazioni avverse.(la somministrazione precoce di antibiotici è associata a un aumentato rischio di asma e allergie nell'infanzia), e di alimentare il fenomeno della cosiddetta "resistenza" batterica.


Come prevenire e combattere, dunque, l'influenza? Un aiuto fondamentale per il rafforzamento delle difese immunitarie viene dal cibo.

Ecco alcuni alimenti utili nella prevenzione dell'influenza.

Legumi
Grazie al loro alto contenuto di fibre, i legumi sono perfetti per il rafforzamento delle difese immunitarie in quanto contengono molto ferro che favorisce la produzione di anticorpi. Quando si è influenzati, poi, una zuppa o minestra di legumi contribuisce a dare al nostro corpo una piacevole sensazione di calore.

Mandorle
Le mandorle offrono al nostro organismo la vitamina E, potente anti-ossidante efficace nella prevenzione dei malanni di stagione.

Verdura a foglia verde
Spinaci, coste, catalogna, cicoria e tutte le altre verdure a foglia verde sono ottime alleate del nostro sistema immunitario grazie a betacarotene (il precursore della vitamina A), calcio, magnesio e vitamina C in esse contenute.

Curcuma
Questa spezia attiva la proteina Camp in grado di contrastare alcuni virus e batteri all'origine dello stato influenzale.

Aglio e cipolla crudi
Aglio e cipolla sono potenti antibatterici, antivirali e antisettici naturali, in particolare se  consumati a crudo. Il consiglio è di assumere 2 spicchi al giorno di aglio fresco e di inserire la cipolla cruda nella propria alimentazione (ad esempio all'interno di insalate).

Kiwi
Grazie alla vitamina C in esso contenuta, questo frutto è un prezioso alleato per il nostro sistema immunitario. Si consiglia di scegliere kiwi da coltivazione biologica per assicurarsi una dose maggiore di vitamina C.

Tè nero e verde
Il tè è un valido aiuto nel rafforzamento delle difese immunitarie. In particolare, la teanina contenuta nel tè nero e le catechine del tè verde sono sostanze utili nella prevenzione delle infezioni virali.

Yogurt
Grazie ai suoi fermenti lattici vivi, lo yogurt offre tutti quei batteri probiotici che favoriscono la risposta immunitaria nel corpo.

Salmone
Questo pesce contiene molta vitamina D, indispensabile nella formazione di sostanze antimicrobiche nell'organismo.

Ostriche
Le ostriche sono ricche di sostanze antiossidanti capaci di contrastare sul nascere influenze e malattie da raffreddamento.


Eugenio Serravalle, medico specialista in Pediatria Preventiva, Puericultura e Patologia Neonatale, da quasi trenta anni visita bambini e cerca di curarli "in scienza e coscienza".

Curriculum

Laureato alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Pisa, corso di laurea in Medicina e Chirurgia, nel 1980.
Specializzato in Pediatria Preventiva, Puericultura e Patologia neonatale all'Università degli studi di Pavia.
Specializzato in Omeopatia Classica.
Iscritto all'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Pisa.


5 commenti:

  1. ero a conoscenza sull'uso improprio degli antibiotici

    anti-bios...anti-vita

    eppure vengono prescritti senza troppe precauzioni

    RispondiElimina
  2. Sai che mercato e che regalie ci sono dietro alle prescrizioni farmacologiche?

    RispondiElimina
  3. viaggi viaggi viaggi...
    il 90% dei farmaci sono del tutto inutili
    e poi perchè mai se mi presento con lo stesso sintomo 9 volte su 10 mi cambiano farmaco anche se con il primo si andava più che bene!'?...boh...intanto però si viaggia si viaggia si viaggia... ;)

    un saluto.

    RispondiElimina
  4. Ma la gente sta male a allora vengono prodotti i farmaci o vengono prodotti i farmaci e allora la gente sta male?

    RispondiElimina

Non si accettano offese parolacce o bestemmie. Rispetto e civiltà sono ben accetti. Gli autori non vogliono sostituirsi alla figura medica e non si accettano richieste di cura. Non è possibile in questa sede rispondere a domande riguardo malattie personali ma, solo in linea generale, a scopo informativo e divulgativo.